fbpx
Seleziona una pagina

Potrebbe sembrare un vaso come un altro. Ma attenzione si tratta di un oggetto che potrebbe rivoluzionare le nostre vite. Avete mai immaginato di poter mettere sul vostro balcone, un vaso smart capace di rilevare la quantità di inquinamento dell’aria? Da oggi si può, grazie alla nuova invenzione di una start up che ha dato vita ad “Arianna”. 

 

Il prodotto ideato da WiseAir è un vaso “intelligente” che, posto su davanzali e balconi o in cortili e giardini, raccoglie dati sulla qualità dell’aria e li trasmette in tempo reale a una rete wireless centralizzata. I dati aggregati realizzano mappe dettagliate dei livelli di smog in città, consultabili attraverso un’applicazione. Il sistema è totalmente autonomo in quanto il dispositivo, dotato di appositi fori per aspirare l’aria e di un pannello solare, si autoalimenta convertendo in elettricità l’energia chimica generata dalla terra contenuta nel vaso.

 

Obiettivo del progetto è unire i cittadini milanesi nella lotta contro l’inquinamento urbano, grazie all’aiuto della tecnologia. Ogni sostenitore che deciderà di ordinare un vaso tutto suo diventerà un importante “nodo” della rete e contribuirà a mappare lo smog in città.

 

La Banca di Credito Cooperativo di Milano, in collaborazione con PoliHub, l’Innovation District del Politecnico, ha consegnato in occasione delle premiazioni finali della StartCup Lombardia un riconoscimento speciale di 7mila euro a Wiseair, per essersi distinta ed aver ideato un dispositivo tecnologico utile alla collettività.

 

“Grazie alla collaborazione con Polihub abbiamo avuto il privilegio di poter analizzare progetti di evidente portata innovativa e di grande ingegno – ha dichiarato Giuseppe Maino, Presidente di BCC Milano – Siamo soddisfatti di aver partecipato a un’iniziativa rivolta a giovani talenti e di poter contribuire alla realizzazione di un progetto originale e sostenibile”.

 

“Abbiamo scelto di premiare il Progetto WiseAir poiché coniuga due aspetti importanti – ha concluso Maino – l’innovazione tecnologica e, soprattutto, il coinvolgimento diretto, consapevole e collaborativo, dei cittadini. Ė infatti un efficace esempio di come si possa valorizzare in modo concreto la coscienza ambientale delle persone. La sfida che WiseAir può contribuire a vincere è quella di fare, di tutti noi, gli attori protagonisti nella salvaguardia del nostro benessere”.

 

Il progetto di 5 giovani ingegneri e designer del Politecnico di Milano per monitorare la qualità dell’aria delle città è protagonista di una campagna di crowdfunding su “Produzioni dal Basso” ed è supportato da BCC Milano, che raddoppierà i vasi distribuiti, per donarli a scuole e associazioni della Città Metropolitana. Unirsi alla community significa non solo credere nel progetto, ma anche trovare le soluzioni più efficaci contro l’inquinamento, partendo dai dati forniti dal vaso, quantificandone l’impatto per contribuire alla diffusione di una nuova cultura del vivere bene in città.