fbpx
Seleziona una pagina

 

Il Decreto Rilancio ha introdotto il Superbonus: una detrazione del 110% sulle spese sostenute per chi effettuerà interventi di isolamento termico, sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale nei propri condomini o abitazioni singole. La detrazione fiscale del 110% vale per i lavori effettuati dal 1 luglio 2020 al 31 dicembre 2021 e sarà suddivisa in 5 rate di pari importo. Tale detrazione vale solo se l’immobile oggetto d’intervento migliora di due classi energetiche.

L’Ecobonus scatta solo quando gli interventi di efficientamento energetico, sisma bonus, installazione degli impianti fotovoltaici nonché installazione di colonnine per la ricarica di autovetture elettriche sono svolti congiuntamente ad almeno uno dei seguenti interventi rilevanti alternativi:

1) Cappotto termico

Gli interventi di isolamento termico delle superfici opache che interessano l’involucro dell’edificio con un’incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda dell’edificio o dell’unità immobiliare sita all’interno di edifici plurifamiliari che sia indipendente e disponga di accesso autonomo all’esterno.

2) Caldaia e pompa di calore su edifici familiari

Gli interventi su edifici singoli (o su unità immobiliari all’interno di edifici plurifamiliari che siano indipendenti e dispongano di accesso autonomo all’esterno) per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti a maggiore efficienza come pompe di calore e caldaie a condensazione.

3) Caldaia e pompa di calore su edifici condominiali

Gli interventi condominiali per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti centralizzati per il riscaldamento, il raffrescamento e alla produzione di acqua calda sanitaria. Gli impianti centralizzati devono essere dotati di:

  • Generatori di calore a condensazione.
  • Generatori a pompa di calore, ad alta efficienza, anche con sonde geotermiche.
  • Apparecchi ibridi, costituiti da pompa di calore integrata con caldaia a condensazione, assemblati in fabbrica ed espressamente concepiti dal fabbricante per funzionare in abbinamento tra loro.
    Se sullo stesso immobile vengono eseguiti più interventi che danno diritto al superbonus, la spesa massima detraibile è data dalla somma dei limiti di spesa fissati per ogni intervento.

La detrazione del 110% si applica anche a tutte le spese funzionali all’esecuzione dell’intervento, quali l’acquisto di materiali, la progettazione e le spese professionali, perizie, installazione di ponteggi, smaltimento dei materiali rimossi, Iva, imposta di bollo, diritti sui titoli abilitativi edilizi.

In merito alla corretta individuazione degli eventi trainanti sarà necesssario confrontarsi con un ingegnere o un tecnico, che dovrà anche effettuare un asseveramento energetico dell’unitá abitativa prima e dopo i lavori al fine di confermare l’avvenuta miglioria energetica.

 

Cessione del Credito

Con il decreto Rilancio è stata anche reintrodotta la cessione del credito, ovvero la possibilità di optare, in luogo dell’utilizzo diretto della detrazione spettante in sede di dichiarazione dei redditi relativa all’anno di riferimento delle spese, di cedere il credito a terzi, come istituti di credito, banche o direttamente all’impresa che svolgerà i lavori. Questo può avvenire come:

  • Contributo, sotto forma di sconto in fattura, di importo massimo non superiore al corrispettivo stesso, anticipato dal fornitore di beni e servizi relativi agli interventi agevolati;
  • Cessione del credito d’imposta corrispondente alla detrazione spettante, ad altri soggetti, ivi inclusi istituti di credito e altri intermediari finanziari.

Questo permetterà a condomìni e famiglie di incassare immediatamente il credito di imposta maturato senza pagare l’anticipo dei lavori svolti. Inoltre, la possibilità di cessione del credito per un numero illimitato di volte garantirà una circolazione continua di liquidità.

 

Cosa ti offre wekiwisolar?

Anche wekiwisolar offre la Cessione del Credito ed ha sviluppato diverse opzioni per tutte le situazioni:

A) Solo installazione fotovoltaica, con o senza batterie d’accumulo o collonnine di ricariche per autoelettriche, con cessione del credito con sconto in fattura del 50%.

B) Installazione fotovoltaica, con o senza batterie d’accumulo o collonnine di ricariche per autoelettriche, parte di un progetto Ecobonus con cessione del credito con sconto in fattura del 100%.
Per confermare la validità del progetto ed il diritto a ricevere la detrazione associata all’Ecobonus, sarà necessario che il cliente ci presenti l’asseverazione del tecnico che conferma il doppio salto energetico ottenuto grazie al progetto proposto ed il visto di conformità di un commercialista.

C) wekiwisolar non opera direttamente nei settori di attività “trainanti” previsti dal nuovo Ecobonus. Tuttavia, grazie alle collaborazioni in essere con diverse ditte installatrici e general contractor, possiamo metterti in contatto con aziende che possono gestire a 360 gradi il progetto Ecobonus ed in tal caso saremo ben lieti di aggiungere al tuo progetto di Ecobonus anche i nostri pannelli fotovoltaici come già descritto al punto B).

Contattaci per avere maggiori informazioni sull’offerta che ti possiamo proporre.