fbpx
Seleziona una pagina

Energia solare e auto, la coppia che può rivoluzionare l’impatto delle automobili sull’ambiente e sulle nostre vite.

 

Negli ultimi anni il mercato delle auto elettriche ha fatto passi da gigante in tutto il mondo. Anche in autostrada è aumentato il numero delle colonnine di ricarica dedicate (oltre 67 per un totale di investimento di 35 milioni di euro), un limite che scoraggiava molti automobilisti in questo acquisto. 

 

Siamo ufficialmente entrati nell’era della mobilità elettrica. Acquistare un’auto ibrida infatti è la scelta preferita dagli amanti green perché rappresenta la principale soluzione per ridurre la produzione di anidride carbonica nell’aria. 

 

Questa attenzione non è passata inosservata ai produttori automobilistici che stanno creando un’offerta sempre più diversificata per soddisfare la nuova richiesta di mercato. Ma come creare un’offerta realmente vantaggiosa? La combinazione tra ricarica per l’auto elettrica ed energia fotovoltaica è quella vincente. 

 

Come funziona

Grazie ad una tecnologia che si chiama HD-WAVE con EV-Charger prodotto dalla SolarEdge è possibile utilizzare appieno l’energia prodotta dai pannelli fotovoltaici installati sul tetto della propria abitazione per ricaricare il proprio veicolo. Si tratta di una svolta importante che permette, a chi decide di investire nell’energia rinnovabile, di avere “due piccioni con una fava” perchè da un lato è possibile sfruttare tutta l’energia prodotta dai pannelli solari, aumentando l’autoconsumo. Dall’altro di ridurre i costi della bolletta ma anche di eliminare la spesa prevista per il gasolio o la benzina. Un triplice aspetto decisamente vantaggioso.

 

Ma come si ricarica l’auto? Grazie ad un inverter, primo caricabatterie  per auto elettriche integrato, che trasforma l’energia prodotta dai pannelli fotovoltaici in corrente alternata, utile per ricaricare gli apparecchi elettrici. Cosa significa? Che chi ne fa uso avrà meno dispositivi da controllare e potrà ricaricare la propria auto ovviando ad un problema che è ancora molto discusso. Un altro aspetto da non sottovalutare è che l’HD-WAVE è progettato per funzionare con gli ottimizzatori di potenza che sono in grado di migliorare le prestazioni dei pannelli fotovoltaici fino al 25%. 

 

Attenzione però: la posizione del veicolo sarà importante. L’auto infatti dovrà essere parcheggiata in modo tale da poter essere raggiunta dal cavo per la ricarica.

 

E se l’energia prodotta dal fotovoltaico non è sufficiente per caricare l’auto si potrà ricorrere al “solar boost mode” che combina l’energia solare con quella della rete elettrica per una potenza maggiore.

 

Possiamo quindi individuare 4 principali vantaggi derivati dall’utilizzo di questa nuova tecnologia: 

 

  • migliore prestazione dei pannelli solari
  • autoricarica del veicolo elettrico
  • autoconsumo potenziato
  • risparmio economico

 

Desideri approfondire l’argomento e scoprire di più su questa vantaggiosa tecnologia? Contattaci.